NATALE ad Assisi

Dal 23 al 27 dicembre 2018

  • 2 NOTTI in camera doppia
  • 2 COLAZIONI  a buffet
  • CENA della Vigilia
  • PRANZO di Natale

€ 149 a persona

DISPONIBILITÀ LIMITATA!

NOTTE SUPPLEMENTARE ( camera e colazione) € 32,00. Riduzione 3°/4° letto 10%.

Bambini da 0 a 3 anni gratis in camera con i genitori, da 6 a 12 sconto del 30%.

Leggi di più...

Umbria in Bici

Un paio di giornate dedicate alla scoperta di itinerari alternativi della campagna intorno a Gubbio ed Assisi, tra fattorie e conventi, tra poderi e castelli. Percorrenza media dai 40 ai 70 Km

Questo viaggio combina le bellezze naturali con le visite culturali delle città medievali. Le stradine tranquille, ideali per ciclisti, le colline coperte da cipressi, oliveti e vigne fanno di questo viaggio un momento indimenticabile. Assisi, bellissima città medievale, costruita su uno sperone del Monte Subasio. Il suo imponente aspetto, con la sua magnifica rocca, le torri ed i palazzi medievali, si manifesta già in lontananza. La città medievale di Gubbio, situata su un altopiano ai piedi del Monte Ingino; uno dei più bei centri storici medioevali a noi pervenuti.

PROGRAMMA:
2 pernottamenti in camera doppia
2 prime colazioni a buffet
1 cena alla prestigiosa Taverna del Lupo di Gubbio
1 cena presso il ristorante degli Angeli di Assisi. 

Inclusi itinerari con descrizione accurata attraverso le strade più suggestive della zona.

Pacchetto valido dal 1 luglio al 31 agosto 2018


Euro 170,00 per persona in camera Comfort

Euro 220,00 per persona in camera Singola

Euro 140,00 per persona in Suite Famiglia (x 4)

Supplementi su richiesta:

  • Bici o MTB a noleggio su richiesta a € 15,00 pp gg- trasporto e ritiro in hotel incluso

  • Degustazioni di ottimi vini e oli umbri in cantina, con piccola merenda, a partire da € 15,00 pp

  • Corso di cucina (ca. 3 ore) presso la nota Taverna del Lupo di Gubbio a € 60,00 per persona

  • Le bevande ai pasti

Itinerario Francescano Assisi – Gubbio

Comuni interessati dall’itinerario:

ASSISIVALFABBRICAGUBBIO

Un percorso tra misticismo e spiritualità: dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli al Santuario di Sant’Ubaldo

Il percorso
Era il 1207 quando Francesco partì a piedi, vestito di saio, verso la valle del Tescio dopo aver affrontato il pubblico processo dinanzi al vescovo di Assisi e a suo padre, che lo accusava per aver scelto la strada della povertà. La sua direzione era Gubbio dove abitava l’amico Federico Spadalunga.
L’itinerario, ha come punto di partenza la città di
Assisi.
La visita potrebbe partire dalla periferica
Basilica di Santa Maria degli Angeli, dove è conservata la Porziuncola e la cappella dove il santo morì; raggiunto il centro di Assisi, si possono visitare: la piccola Chiesa di San Damiano, la Chiesa Nuova, l’Oratorio di San Francesco Piccolino, la Cattedrale di San Rufino, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Basilica di Santa Chiara e le Basiliche di San Francesco. A poca distanza dalle mura di Assisi, sul Monte Subasio, è possibile visitare l’Eremo delle Carceri, dove S.Francesco si ritirava in preghiera.
L’itinerario quindi, lascia la città per inoltrarsi nella valle che percorse Francesco nel suo viaggio verso Gubbio.

A poca distanza da Assisi si trova il borgo medioevale di San Gregorio, che ospitò uno dei più antichi conventi francescani. Più avanti, nel comprensorio di Valfabbrica è il castello di Coccorano, che ai tempi di San Francesco era il primo punto fortificato di Gubbio sulla via del fiume Chiascio.
Più avanti è l’antico paese di Valfabbrica dove è la
Chiesa di Santa Maria che faceva parte di uno stanziamento benedettino. Suggestivo è il castello di Giomici, parte anch’esso del corredo difensivo di Gubbio.

Proseguendo lungo il sentiero medioevale della “transumanza”, si incontra l’antica Chiesa di Caprignone, edificata sui resti di un tempio pagano e dove sembra essersi insediata la prima comunità francescana.
Più oltre, tra le colline di Gubbio, sorge
l’Eremo di San Pietro in Vigneto, dove era anche un ospedale per i viandanti e forniva una tappa fondamentale per i frati.
Ultimo luogo prima di Gubbio è
l’Abbazia di San Verecondo nella quale San Francesco si recò più di una volta.
L’itinerario si conclude al centro di Gubbio, dominato dal
Santuario di Sant’Ubaldo, patrono della città. Da visitare la Chiesa di San Francesco, costruita vicino all’abitazione dell’amico di Francesco, la cappella di San Francesco della Pace, dove è conservata la memoria del lupo ammansito dal Santo, e infine dalla Chiesa di Santa Maria della Vittoria, dove i frati trovarono la prima dimora.  

Leggi di più...

Week end alla scoperta di Assisi!

         

Fare un weekend ad Assisi è come salire su un grande palcoscenico ricco di arte e cultura, di testimonianze del passato, di nuovi fermenti e tendenze. Potrai diventare protagonista della scoperta del patrimonio storico, architettonico e naturale, conoscere luoghi e tesori incontaminati, monumenti e reperti che attraversano secoli ed epoche, con uno sguardo sempre rivolto all’arricchimento culturale e al turismo intelligente.
Assisi è una città unica tutta da scoprire. Concediti un viaggio nel luogo ideale per trascorrere un soggiorno all’insegna della pace e della tranquillità, tra vini pregiati e cibarie prelibate, frutto delle antiche tradizioni culinarie.

 

PROGRAMMA:
· 2 pernottamenti in camera doppia Deluxe
· 2 colazioni a buffet
· 1 cena gourmet di tre portate proposta dal nostro chef presso il nostro Ristorante degli Angeli (incluso calice di vino e acqua minerale)
· 1 visita guidata “Assisi Classica” con partenza dalla centrale Piazza del Comune con guida specializzata della regione Umbria (durata circa 2 h)
· 1 degustazione di Salumi e formaggi con calice di vino all’Hosteria dei Priori di Assisi a Corso Mazzini, il Corso principale della Città.
· in hotel servizio wifi, frigo bar gratuito e parcheggio auto

Camera Doppia Deluxe: € 149,00 per persona
Supplemento Camera Singola: € 45,00

Riduzioni:
bambini fino a 2 anni gratuiti  ( in camera con 2 adulti)
da 3 a 11 anni € 69.00( in camera con 2 adulti)
da 12 in poi € 89.00 (in camere con 2 adulti)

Leggi di più...

Green Assisi: tra enogastronomia e natura

 

Un itinerario per godersi il meglio dell’Umbria!

PACCHETTO:

4 Giorni / 3 notti camera Deluxe con ricca colazione a buffet
Cena Gourmet di tre portate  proposta dallo Chef presso il  nostro Ristorante degli Angeli (incluso acqua minerale e calice di vino)
1 Degustazione di Salumi e formaggi con calice di vino all’Hosteria dei Priori di Assisi
1 ingresso per la visita al Bosco di San Francesco del Fondo Ambiente Italiano FAI

La passeggiata offre emozioni uniche: lasciandosi alle spalle la grandiosa Basilica di S. Francesco, il cammino segue lo stretto sentiero che giunge a fondovalle, passando dalla penombra degli alberi al chiarore della radura.

1 ingresso al Percorso Trekking tra le Vigne e pranzo pic nic in veranda.
Per tutti gli amanti della natura, un’esperienza da vivere in famiglia, in coppia o con gli amici… toccando Assisi con un dito!
Parcheggio auto

199,00 a persona
Supplemento singola € 65,00

Riduzioni:
Bambini fino a 2 anni gratuiti  (in camera con 2 adulti)
da 3 a 11 anni € 99,00 (in camera con 2 adulti)
da 12 in poi € 139,00 (in camere con 2 adulti)

Chiama per maggiori info: 075 804 3535

 

Leggi di più...

Itinerario I Borghi Più Belli

              

Il sogno di essere altrove. A un passo da casa.
Scopri il fascino dell’Italia minore in Umbria, dove si trovano alcuni tra i borghi più belli d’Italia: atmosfera e qualità certificate.
Nell’immaginario turistico mondiale l’Italia e’ luogo di una cultura raffinata. Le antiche pietre, la bellezza del paesaggio, i tesori artistici sono la vera ricchezza del nostro paese. L’iniziativa dei “Borghi più Belli”, oltre ad essere una sorta di censimento, serve a collegare la realtà delle piccole comunità con il turismo di prossimità, attento alla cultura dei luoghi. Il tratto distintivo dei “Borghi piu’ Belli” e’ naturalmente la bellezza, intesa, con Stendhal, come “una promessa di felicità”, come l’atmosfera che si sprigiona da un paesaggio, dalla sedimentazione dei segni del tempo. Borghi d’atmosfera, quindi: musei a cielo aperto, ritmi lontani da quelli dei raccordi anulari e dalle tangenziali, luoghi dove cogliere il senso vero del fluire delle stagioni, il giusto rapporto tra uomo e natura.

Sono tutti a poca distanza l’uno dall’altro i sei eletti dell’Umbria:

Castiglione del Lago (65 Km), in posizione incantevole sul Trasimeno, e’ borgo antico tra gli ulivi e i pini marittimi con un ricco patrimonio culturale;

Paciano, (60 km) fondato nel Trecento come castello feudale, e’ premiato dall’Unione Europea come “villaggio ideale”;

Bevagna (25 km) ha avuto la fortuna di restare ai margini dello sviluppo industriale, conservando quasi intatto il suo assetto urbanistico medioevale, con le botteghe che si aprono sulle caratteristiche viuzze;

Montefalco, la “ringhiera Umbra”, circondato dai vigneti del celebre Sagrantino, e’ uno splendido borgo ricco d’atmosfera;

Corciano e Solomeo (35 km da Assisi) dove l’Umbria e’ ancora da scoprire;

Trevi (25 km da Assisi) la “regina degli ulivi” costruita a cerchi concentrici, sembra una chiocciola che conserva intatto il suo cuore antico fatto di pietra, coppi, legno, tonalità delle terre, e che ha suscitato lo stupore dei viaggiatori del passato, tra cui Leopardi.

 

PROGRAMMA:

  • 3 notti in camera doppia Junior Suite all’ Hotel Cristallo, ad Assisi, cuore della Pace Mondiale

  • 3 cene gourmet, con vini tipici umbri

  • 1 Degustazione dei pregiati olii e vini prodotti da una nota azienda bio-agrituristica della zona; possibilità di acquisto dei prodotti biologici dell’azienda: pasta, olio, vino, salse, sottoli e dolci .

Prezzo per persona, complessivo: Euro 219,00

 

Leggi di più...

Ristorante

Ristorante degli Angeli fino a 250 persone, con una cucina basata sui piatti umbri più noti, rivisitati in chiave moderna; con i suoi ampi saloni, si presta all’organizzazione di ricevimenti privati.
Il piacere di una pausa di gusto durante la vostra visita o un pranzo per una pausa di lavoro conviviale che sarà anche occasione per gustare i sapori della terra umbra.

Leggi di più...

Soggiono da Sogno

L’Hotel Cristallo Assisi, quattro stelle situato in posizione strategica a Santa Maria degli Angeli, con splendida vista su Assisi.
La struttura ha camere molto ampie e moderne con pavimenti in parquet, balcone, minibar, climatizzazione autonoma, TVC sat, cassaforte, angolo salotto, bagno privato con doccia o vasca e phon. Ricevimento 24h multilingue. Privo di barriere architettoniche, è anche ideale per chi desidera portare il proprio Pet in vacanza con sé. Sala Meeting per eventi fino a 80 persone, dotata delle più moderne dotazioni tecniche. Spazi comuni con sistema wi-fi.
Corte panoramica arredata con giardino, american bar.
Per gli amanti dello sport, a 500 metri dall´albergo si trova un attrezzato centro sportivo con piscina e campi da tennis, con noi convenzionato. In più possibilità di pacchetti benessere e palestra fitness presso il nuovo e moderno centro KiClub a 2 km dall’Hotel, struttura dotata inoltre di solarium, Hamman, bar e ristorante. Pacchetti speciali per soggiorni in mountain-bike, trekking, equitazione, golf, enogastronomia, meditazione e terapie olistiche, tutti con dotazione attrezzature, guide, itinerari.

Leggi di più...

Servizi Congressuali

L’Hotel Cristallo è attrezzato con tutto quello che serve per i vostri convegni e meeting ad Assisi. L’Hotel è dotato di un ricevimento 24h multilingue; privo di barriere architettoniche, dispone di una sala meeting per eventi fino a 80 persone, dotata delle più moderne dotazioni tecniche. 
Inoltre in tutti gli spazi comuni è previsto il collegamento in internet con sistema wi-fi.
L’Hotel Cristallo dispone di una corte panoramica arredata con giardino e di un american bar.
La sala Cristallo è illuminata da una perfetta luce naturale e offre una vista splendida e unica su Assisi.
A vostra disposizione tutte le attrezzature congressuali:

• Accesso ad Internet Wifi gratuito
• Americane attrezzate
• Amplificazione
• Cabina regia
• Lavagna a fogli mobili
• Palco mobile
• Passerella per sfilate
• PC
• Schermi lcd – plasma – led
• Schermo fisso
• Traduzione simultanea
• TV circuito chiuso
• Video proiettore
• Videoconferenza

Leggi di più...

Bevagna

LA CITTÀ

Città della Valle Umbra, in provincia di Perugia, con circa 5000 abitanti, dista dal capoluogo umbro 35 km e 148 da Roma.
Decentrata rispetto alla odierna Via Flaminia, è collegata ai vicini centri di Foligno e Todi dalla statale omonima; scegliendo percorsi alternativi di notevole interesse si può giungere a Spoleto passando per Montefalco o a Perugia attraversando il territorio di Bettona.

La cinta muraria, ricca di torri e bastioni, è interrotta da porte medievali o da aperture più recenti che permettono l’ingresso al centro storico.

Panorama
Al suo interno, nonostante interventi successivi, l’aspetto predominante è quello di una città medievale, dove è ancora viva la tradizione artigiana con le sue botteghe che si aprono sulle caratteristiche viuzze, i suoi monumenti e soprattutto la splendida piazza, che concentra in sé i principali monumenti religiosi e il Palazzo dei Consoli orientati in modo asimmetrico tra loro.
Fregi e colonne romane rendono più pregevole la città che custodisce al suo interno i resti dei più importanti monumenti risalenti al I e II secolo d. C..
L’abitato dell’antica Mevania coincide quasi per intero con la città medievale e moderna, come testimoniano i tratti di cinta muraria romana che affiorano sotto quella medievale, la disposizione a reticolo romano delle vie che si affacciano su corso Amendola e l’andamento semicircolare che assume la zona dove un tempo sorgeva il teatro romano. In epoca più recente lo sviluppo urbanistico si è esteso fuori le mura, dove un tempo era ubicata parte della città romana, come testimoniano importanti rinvenimenti databili alcuni secoli prima di Cristo.
La conformazione morfologica del territorio comunale (56 kmq), che comprende le frazioni di Cantalupo, Castelbuono, Gaglioli, Limigiano, Torre del Colle, è prevalentemente pianeggiante e presenta a Sud – Ovest i più importanti rilievi (Monte delle Civitelle 713 m. s.l.m.). Il fiume Topino, che in passato azionava i mulini nei pressi di Bevagna ( situato a 225 m. s.l.m.) segna ora il confine con Spello; al suo posto scorre il Clitunno che presso la città si riunisce al Teverone prendendo il nome di Timia. Questi, dopo aver attraversato la fertile pianura bevanate, confluisce nel Topino nei pressi di Cannara.
Un reticolo di alvei, fossi e canali, collegato ai principali corsi fluviali, completa una idro – morfologia protesa verso la confluenza, mediante il Chiascio, nel Tevere.
Quello che oggi appare un bacino ben regolato è l’esito di uno sforzo plurisecolare i cui segni sono costituiti dalle innumerevoli opere idrauliche ancora presenti nelle campagne.

Geologicamente interessante è il lago Aiso, posto tra i due fiumi, che rappresenta un fenomeno carsico simile alle Fonti del Clitunno.
Le sue acque profonde e freschissime, che scaturiscono dalle viscere della terra, hanno da sempre alimentato la fantasia popolare.


La curiosità.
L’Aiso o Abisso è un laghetto, le cui sorgenti scaturiscono dalle viscere della terra, posto nella pianura bevanate, tra il corso del Timia e il Topino verso il quale defluisce l’emissario.
La leggenda narra che “sul luogo dove ora è il lago era la casa di un ricco contadino di nome Chiarò, assai ingrato verso Dio e poco propenso alla carità cristiana.
La moglie invece era donna pia e caritatevole che, contro la volontà del marito e in sua assenza, elargiva elemosine ai bisognosi. Il giorno di S. Anna Chiarò volle, contro ogni devota consuetudine, battere il grano raccolto sull’aia, nonostante le suppliche della moglie.
Ecco allora giungere la voce di un Angelo avvertire la pia donna: “prendi con te quello che hai di più caro e fuggi, poiché la tua casa fra qualche momento si sprofonderà. Immediatamente la pia madre, piena d’orrore, preso in braccio un piccolo bambino a cui dava ancora il latte e un altro che aveva per mano, si diede alla fuga.
Come si fu mossa, la casa era di già inabissata e sommersa nel gorgo con quanti si trovavano dentro.
Ma nella fuga la spaventata donna si accorse che, dietro la traccia segnata in terra dalla fascia disviluppatasi dal corpicciolo del bambino recatosi al seno, un rivo dell’acqua che aveva sommersa la casa, la inseguiva minacciando di affogare anco lei.
Le venne però in soccorso la nota voce dell’Angelo, che le comandò di posare il bambino attaccato al seno, come quello che crescendo sarebbe venuto del medesimo stampo del crudel padre; il che fatto e continuando a fuggire, si salvò.
E dove questo de’ figlioli era stato lasciato, la terra, apertasi per inghiottirlo, formò l’Aisillo. Ogni anno, il giorno di S. Anna, chi vada a visitare l’Aiso, vede a traverso l’acqua punitrice le travi della casa sommersa con gli arredi della cucina dove era stata l’irriverente gozzoviglia, e ode la trista voce di Chiarò guidante le cavalle.

Leggi di più...

Gubbio

Adagiata alle falde del Monte Ingino, Gubbio è tra le più antiche città dell’Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti che testimoniano il suo glorioso passato.
Consoli, divenuto il simbolo della città, dalla Piazza Pensile e dal Palazzo Pretorio. Da ricordare inoltre i palazzi Beni, del Bargello con la famosa fontana, del Capitano del Popolo. di pure linee rinascimentali il Palazzo Ducale di Francesco Giorgio Martini che richiama e documenta il significativo periodo vissuto sotto la signoria dei Montefeltro del cui ducato la città era parte integrante.
Fra le più importanti manifestazioni che sono organizzate nella città meritano senza dubbio note particolari la Corsa dei Ceri e la rievocazione storica del Palio della Balestra.

Leggi di più...